Arte Eleganza

ASOCIACIÓN DE ALTA ESCUELA ESPAÑOLA

Il Concorso denominato “ Arte Eleganza” è una forma di competizione non agonistica di proprietà di AAEE Italia il cui marchio di denominazione è registrato e protetto di Copyright.
Numero minimo di 10 partecipanti iscritti per indire il concorso.
Le iscrizioni dovranno essere completate attraverso opportuno modulo di AAEE Italia.
Quota di iscrizione per ciascun cavaliere Euro 30.
Il Comitato Organizzativo ha obbligo di versare una settimana prima di inizio Concorso quota di Euro 150 bonifico bancario ad AAEE Italia una settimana prima del Concorso. A.A.E.E. Banca La Valsabbina – Ag. di Botticino Sera - IBAN: IT57C0511654131000000011982 FORNENDO i dati per intestazione che saranno trasmessi al ns. Uff. Amministrativo per produrre ricevuta.

REGOLAMENTO CONCORSO

I Giudici dovranno essere di numero dispari e normalmente così composti: 3 Giudici saranno inviati da AAEE Italia e due Giudici Ospiti selezionati direttamente dal Comitato Organizzativo. Oppure saranno ammessi, altresì, anche Giudici di numero tre (3) di cui obbligatoriamente uno sarà di AAEE Italia.
Il supporto paramedico e veterinario dovranno essere a carico del Comitato Organizzativo.
Per i Giudici in trasferta vitto ed alloggio saranno a carico del Comitato Organizzativo.
I cavalieri NON hanno obbligo di tesseramento presso Federazioni, ma hanno obbligo di una copertura assicurativa la cui opportuna verifica è a carico del Comitato Organizzativo. In tal senso AAEE Italia declina ogni responsabilità civile e/o penale.
Tutti i cavalli saranno verificati prima e dopo la ripresa in quanto AAEE Italia ha sottoscritto il Codice Etico a tutela del rispetto psico fisico del Cavallo. Il cavaliere non dovrà in alcun modo assumere un atteggiamento pericoloso o dannoso per il cavallo e per lo svolgimento della manifestazione.
Il Concorso è dedicato ai soli binomi, non sono ammessi caroselli o passi a due, ne tanto meno altre figure in campo gare differenti dal binomio stesso.
L’ordine di partenza sarà stabilito tramite “sorteggio” da parte del Presidente di Giuria alla presenza di tutti i Giudici e sarà esposto una (1) ora prima.
La classifica della Concorso verrà stilata in base alla sommatoria dei punti acquisiti sulla scheda tecnica compilata dai 5 Giudici.
Non sono accettato ritardi alla chiamata in campo, alla seconda chiamata in campo disattesa i Giudici potranno squalificare il binomio.
I Giudici potranno squalificare un binomio anche durante ed a termine della ripresa in presenza di sangue sul cavallo e/o zoppia.

RIPRESA

Il cavaliere farà ingresso al campo a mano destra tenendo il passo per giro di presentazione.
Con un Alt obbligatorio innanzi il Presidente di Giuria che verificherà bardatura ed abbigliamento ed integrità cavallo.
La ripresa ha inizio al suono della campana del Presidente di Giuria, portandosi quindi correttamente in centro campo, eseguendo il saluto in mobilità e procedendo all’esecuzione di ripresa.
Il concorso è aperto a qualsiasi razza di cavallo ed a qualsiasi disciplina equestre. Ogni cavaliere dovrà presentare una “ripresa” il cui abbigliamento e la bardatura devono rispecchiare la disciplina che si porta al Concorso.
La ripresa è libera e non deve superare i 5 minuti (i tempi saranno verificati a cronometro).
Dal saluto di inizio al saluto di chiusura.
Il cavaliere deve dimostrare di sfruttare appieno lo spazio del rettangolo con differenti figure che mostrino una corretta esecuzione delle stesse, gradi di difficoltà , ubbidienza e sottomissione del cavallo agli esercizi.
La ripresa sarà free-style a libera discrezione del cavaliere la scelta del supporto audio che attinente all’esibizione equestre in forma di ripresa apporterà un giudizio di Coreografia e Dinamicità. Il giudizio dei Giudici è insindacabile ed inappellabile. Requisiti di eliminazione: uscita completa del cavallo dal rettangolo, ferire il cavallo anche involontariamente, o avere ferite nelle forgie, groppao fianchi. Evidenti zoppie. Maltrattamento del cavallo, tardare più di un minuto all’ingresso del rettangolo dalla chiamata del Pres. di Giuria. Quando il cavallo calci o scalci durante l’esecuzione, quando il cavallo si impenna mostrando palese rifiuto, caduta del cavaliere, quando nel cavaliere sia chiara l’inefficienza nel controllo della sua cavalcatura o nel comportamento della stessa arrecando pericolo per il pubblico, i giudici o per se stesso.
Scala di valutazione:
Scala votazione : da 10 a 0 (zero) La votazione avrà una sommatoria data dal totale dei giudizi per ciascuna scheda suddivisa per il numero dei Giudici apportando una “totale media”. Il punteggio massimo previsto per ciascun Giudice sarà di 120 pt.

Regolamento Arte Eleganza 

Scheda di valutazione concorso